Sostanze che migrano dai MOCA
31 Mag. 2019
|   LEGGI E NORME
Sostanze che migrano dai MOCA: il primo giugno parte il piano di monitoraggio

La Commissione Europea ha adottato la Raccomandazione (UE) 2019/794 affinché gli Stati Membri mettano in atto un piano di controllo sulle sostanze che potrebbero migrare da materiali e oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti. L’inclusione dei contaminanti nel piano di monitoraggio deriva dalla necessità di tutelare i consumatori finali di fronte alla pericolosità di alcune sostanze per la salute, anche viste le numerose non conformità emerse dall’analisi dei dati RASFF.

Le sostanze per le quali  è richiesto il monitoraggio attraverso l'analisi di migrazione: 

  • Ammine aromatiche primarie (PAA)
  • Formaldeide e melammine
  • Fenolo
  • Bisfenoli, compreso BPA e BPS
  • Plastificanti a base di ftalati e senza ftalati
  • Composti fluorurati (PFAS)
  • Metalli

Va inoltre monitorata la migrazione globale e nella Raccomandazione sono indicati per ogni contaminante quali materiali o oggetti sottoporre a campionamento. I controlli potranno essere effettuati tra il 1° giugno e il 31 dicembre 2019 e comunicati alla Commissione entro il 29 febbraio 2020.