Mérieux NutriSciences - Food packaging tra moda e necessita
3 Luglio 2018
|   NOTIZIA DI MERCATO , NEWS
Food packaging tra moda e necessità

Secondo una ricerca di  markets and markets  il mercato mondiale del packaging per alimenti avrà una crescita nei rendimenti del 5,39% nel periodo 2018-2022. Per l’Italia, i dati dell’istituto Italiano Imballaggi confermano una produzione in crescita con aumenti del 3,1 % in peso e dell’1,9% in valore. In particolare gli imballi in plastica segnano un aumento del 5% in peso e del 3% in valore.

Il merito va senza dubbio al ruolo che riveste il packaging, sia come mezzo di comunicazione promozionale e informativa, sia come protezione per gli alimenti. Ancor di più però, l’imballaggio ha saputo rispondere ai trend alimentari e ai cambiamenti nello stile di vita permettendo di fruire dell’alimento come e quando le mode di questi anni lo hanno richiesto.

Out of home

Il mercato dell’imballaggio dei pasti consumati fuori casa cresce dell’1,2% l’anno. La richiesta è quella delle monoporzioni, di confezioni che permettano di conservare il cibo anche al lavoro sopra la scrivania, con la funzionalità che si aspetta chi non avrà a disposizione tovaglia e posate di casa.

Food delivery e take away

Non più solo pizza a domicilio ma anche piatti da ristorante direttamente a casa; imballaggi per cibi pronti e caldi che devono garantire la corretta conservazione durante un trasporto breve.

E-commerce

Da qualche tempo, i banchi del mercato e i negozi di alimentari hanno un concorrente in più: l’e-commerce è entrato anche nell’ambito food, con prodotti a lunga conservazione ma in qualche caso anche con i freschi.

Prima del 2019, secondo le stime della compagnia Rocket Internet, il settore varrà 90 miliardi di dollari in tutto il mondo (attualmente, in Italia 500 milioni di euro): vale a dire il 16% dell’intero fatturato della ristorazione a livello globale.

Anche i produttori di imballaggi per e-commerce si trovano quindi a valutare problematiche di idoneità alimentare.

Luxury & design

Packaging sofisticato e ricercato, contiene cibi pregiati e preparazioni curate. Deve avere alto valore estetico, materiali e fatture che garantiscano la perfetta conservazione degli alimenti.

Ecofriendly, green packaging

La spinta verso la sostenibilità ambientale è forte in tutti i settori, ancor più nell’ambito degli imballaggi che dovranno essere sempre di più riciclabili: è anche un trend molto in voga per gli imballi dei prodotti biologici, naturali, vegani, per coerenza con il messaggio di “rispetto per l’ambiente” che questi alimenti vogliono trasmettere. Secondo Nielsen, i consumatori di tutto il mondo stanno privilegiando gli acquisti da quei marchi che si impegnano per un cambiamento sociale e ambientale positivo, e per tale motivo sono anche disposti a spendere di più.

Ready to eat

I cibi pronti per passare dallo scaffale del supermercato al forno a microonde rimangono un settore che non tramonta e che, al contrario, è aperto alle innovazioni tecnologiche che aumentano la qualità del prodotto, anche grazie al packaging. Valvole in grado di far uscire il vapore durante la cottura o imballaggi che sostituiscono le pentole richiedono sofisticate prove di idoneità tecnologica e resistenza meccanica.

Smart packaging

Il mondo degli imballaggi intelligenti, attivi e smart aggiunge valore all’alimento: danno informazioni sul prodotto, anche tramite la semplicità di una app su un cellulare o ne prolungano la vita attraverso una interazione positiva imballaggio/alimento. In Italia è un mercato da sviluppare, ma in forte crescita e al quale si sono avvicinati moltissimi produttori di packaging.

Queste sono solo alcune delle mode alimentari alle quali le soluzioni per l’imballaggio sono chiamate a rispondere: il packaging deve adattarsi al canale di distribuzione e rafforzare l’esperienza di consumo del prodotto alimentare al suo interno.

Qualsiasi sia il trend, rimangono dei punti fermi, delle necessità di base a cui un produttore di packaging deve rispondere:

  • Sicurezza: il packaging deve proteggere l’alimento dagli agenti esterni e non trasferirgli sostanze dannose
  • Conservazione: anche grazie al suo imballaggio l’alimento non varia le sue caratteristiche organolettiche nel tempo e se possibile dura più a lungo
  • Sostenibilità: l’imballaggio non deve costituire un problema ambientale ma, anzi, contribuisce a ridurre lo spreco di cibo.

Mérieux NutriSciences studia queste tendenze per proporre un’offerta analitica adeguata, in grado di supportare le aziende che vogliono restare al passo con i tempi confermando le imprescindibili caratteristiche di conformità che un packaging a contatto alimentare deve garantire.

Scopri di più nella nostra sezione “Food packaging testing”.