Acidi grassi trans negli alimenti
14 Mag. 2019
|   NEWS
Acidi grassi trans negli alimenti: nuovi limiti nel Regolamento (UE) 649/2019

La Commissione Europea ha recentemente pubblicato il Regolamento 649/2019 che introduce negli alimenti limiti sulla quantità di acidi grassi trans industrialmente prodotti, diversi pertanto da quelli naturalmente presenti nei grassi di origine animale.

Gli acidi grassi trans possono essere infatti naturalmente presenti nei prodotti alimentari di origine animale (latticini e carne di bovini, ovini o caprini) oppure venire generati durante i processi industriali, principalmente a partire da oli parzialmente idrogenati.

Il Regolamento 649/2019 fissa a 2% (2g di acidi grassi per 100g di grasso) il limite massimo per gli acidi grassi trans industrialmente prodotti, in tutti quegli alimenti destinati al consumatore finale e al commercio al dettaglio.

Stabilisce inoltre che i fornitori di alimenti non destinati al consumatore finale o al commercio al dettaglio, debbano fornire informazioni sulla quantità di acidi grassi trans diversi da quelli naturalmente presenti, quando tale quantità superi i 2 grammi per 100 grammi di grassi (2%).

Il termine ultimo per adeguarsi a questi limiti è il 1 aprile 2021, data oltre la quale non potranno più essere immessi sul mercato alimenti non conformi.