Negli alimenti, le sostanze chimiche che non sono nutrienti vengono considerate contaminanti e possono essere naturalmente presenti o venire introdotte da processi industriali (cottura, fermentazione, raffinazione, ecc.). La cottura ad alte temperature ad esempio può generare diversi contaminanti: MCPD esteri, glicidil esteri, acrilammide, furani, ecc.

Mérieux NutriSciences - Analisi negli alimenti di 3-MCPD, 2-MCPD, Glicidiolo e loro esteri

3-MCPD esteri, 2-MCPD esteri e Glicidil Esteri

Gli esteri del 3-MCPD (3-monocloropropropan-1,2-diolo), del 2-MCPD (2-monocloropropropan-1,2-diolo), e i Glicidil Esteri (GE) sono contaminanti alimentari di processo che si formano naturalmente durante la raffinazione degli oli ad alta temperatura (>200°C), soprattutto quelli vegetali.

La concentrazione di questi esteri varia nei diversi oli e a seconda del tipo di processo, tuttavia risulta essere maggiore nel  contestatissimo olio di palma (EFSA, 2016), largamente utilizzati nell’industria alimentare.

GE ed MCPD esteri sono molto abbondanti negli alimenti trasformati di tutti i giorni: negli oli e grassi vegetali e animali, nei dolci confezionati, in cracker, biscotti, snackcereali da colazione, prodotti da forno, patatine fritte, conserve di carni affumicate, ma anche latte in polvere e formule per l’infanzia (EFSA, 2016).

La presenza di questi esteri ha sollevato molta preoccupazione per tutte le fasce d’età perché, una volta ingeriti, vengono completamente (≈100%, secondo EFSA) trasformati nelle loro forme libere: 3-MCPD, 2-MCPD e glicidiolo, che sono tossiche e cancerogene.

Le forme libere: 3-MCPD, 2-MCPD e glicidiolo.

2-MCPD, 3-MCPD, e glicidiolo sono contaminanti derivati dai processi di trasformazione degli alimenti.

3-MCPD e glicidiolo sono genotossici e cancerogeni; per quanto riguarda 2-MPCD, la valutazione tossicologica è ancora in corso.

3-MCPD è stato identificato nella salsa di soia e negli idrolizzati proteici vegetali (esaltatore di sapidità) e il Regolamento (CE) 1881/2006 stabilisce dei livelli massimi limitati a queste matrici.

Tuttavia i nuovi dati sulla massiccia presenza degli esteri in una vastissima gamma di alimenti quotidiani, poi trasformati nelle corrispondenti forme libere tossiche, hanno aperto una nuova  discussione a questo proposito.

La Commissione europea lavora infatti da tempo per limitare la presenza di 3-MCPD esteri e GE negli alimenti.

Recentemente è stato pubblicato il Regolamento (UE) 2018/290 del 26 febbraio 2018, che modifica il Regolamento (CE) 1881/2006 in merito ai tenori massimi di Glicidil Esteri (GE) negli oli e grassi vegetali, nelle formule per lattanti, di proseguimento e negli alimenti a fini medici speciali per la prima infanzia. 

Il Regolamento entrerà in vigore il 19 marzo 2018, il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea.

Mérieux NutriSciences - Tabella limiti MCPD GE

Manca a questo punto un aggiornamento per 3-MCPD e suoi esteri, sul quale EFSA e JECFA (FAO/WHO) hanno finalmente trovato un accordo a livello tossicologico sui possibili rischi legati alla  sicurezza alimentare e gli effetti nocivi per la salute dei consumatori. Ci si attende pertanto a breve una nuova integrazione da parte della Commissione Europea per limitarne la presenza negli alimenti.

Mérieux NutriSciences ha una lunga esperienza nella gestione dei contaminanti alimentari e offre analisi accreditate negli alimenti di:

  • 2-MCPD (2-Monocloropropano-1,2-diolo)
  • 3-MCPD (3-Monocloropropano-1,2-diolo)
  • Esteri del 2-MCPD
  • Esteri del 3-MCPD
  • Glicidil Esteri (GE)

 

Potrebbero interessarti anche:

Ti servono maggiori informazioni?

Contattaci!

Latest News
8 Luglio 2020
News
La verifica della conformità del packaging degli integratori alimentari diviene fondamentale per garantire i più elevati standard di qualità e sicurezza ai consumatori finali del prodotto. Il packagin...
8 Luglio 2020
News
Dal 1 luglio è vietato in Danimarca l’uso di sostanze perfluoroalchiliche e polifluoroalchiliche (PFAS) in imballaggi e nei materiali a contatto con gli alimenti in carta e cartone.
8 Luglio 2020
News
La verifica della conformità del packaging degli integratori alimentari diviene fondamentale per garantire i più elevati standard di qualità e sicurezza ai consumatori finali del prodotto. Il packagin...
8 Luglio 2020
News
Dal 1 luglio è vietato in Danimarca l’uso di sostanze perfluoroalchiliche e polifluoroalchiliche (PFAS) in imballaggi e nei materiali a contatto con gli alimenti in carta e cartone.