1. Home
  2. Blog
  3. Behind the scenes con Orianna Marcon
Settembre 22 2022

Behind the scenes con Orianna Marcon

Blog

Torniamo nel Science Center di Mérieux NutriSciences Italia, dedicato ad attività complesse che richiedono il coordinamento di diversi Project Manager. Orianna Marcon è l’esperta dedicata all’identificazione di foreign particles in prodotti farmaceutici.

Leggi l’intervista #BehindTheScenes.

Sei la Sherlock Holmes di Mérieux NutriSciences Italia, ci spieghi a cosa si deve questo soprannome?
Il mio lavoro consiste nell’identificare particelle sconosciute, ossia sostanze di cui non si conosce né la provenienza né la composizione. Informazioni fondamentali, senza le quali l’azienda produttrice non sa come eliminare tale presenza estranea dal proprio prodotto. Spesso queste impurezze possono dare problemi alla salute dell’utilizzatore finale. È molto importante riuscire a dare una risposta accurata e veloce al cliente che nel frattempo potrebbe aver richiamato i lotti prodotto, avere la produzione bloccata e, ultimo ma di primaria importanza, deve rispondere a chi ha effettuato la segnalazione, che potrebbe essere una persona esterna all’azienda.

Una grande responsabilità…
Si assolutamente, ogni studio è diverso dall’altro. L’esperienza è fondamentale in questi casi, a volte capita di avere a disposizione una quantità limitatissima appena sufficiente per eseguire un’analisi e se non trovo la combinazione di tecniche giusta, perdo letteralmente ogni possibilità di fornire la soluzione.

Non sei esperta solo di foreign particles nei prodotti farmaceutici, sei anche il punto di riferimento dei products defect nella divisione Food. Qual è il comune denominatore tra questi due settori?
Ogni indagine è diversa dall’altra, il punto in comune è che non c’è una procedura da seguire. Come dicevo prima, è l’esperienza che mi guida verso una direzione piuttosto che un’altra.

E la differenza tra i due?
Le foreign particles dei prodotti farmaceutici sono sicuramente molto sfidanti perché sempre molto piccole, soprattutto quando ho a che fare con i farmaci iniettabili. Una volta mi è capitato di avere a disposizione una sola particella da 200µm come campione da analizzare! Quasi una mission impossible, nel senso che l’esperienza è fondamentale sia per la scelta del processo di analisi da seguire sia per l’esecuzione di ogni singola analisi. Alla fine sono riuscita a identificare correttamente la particella, una grande soddisfazione!

Se qualcuno volesse intraprendere lo stesso percorso lavorativo, quali skill dovrebbe assolutamente possedere?
La passione è importante, lo stress è molto elevato e bisogna rimanere sempre focalizzati sull’obiettivo, ossia rispondere correttamente al cliente e nel minor tempo possibile! Spirito critico e pensiero laterale sono imprescindibili: lo strumento non ti darà una risposta con i dati forniti, è l’analista che deve pensare a quale strategia intraprendere. In ultimo, ma non meno importante, la capacità di relazionarsi sia con il cliente che con i colleghi: per queste analisi a volte servono strumentazioni presenti in altri laboratori, che a loro volta hanno il loro lavoro da portare avanti e non possono certo ritardarlo, per cui bisogna essere in grado sia di comunicare l’importanza dell’analisi in esecuzione e saper chiedere consiglio a chi quella tecnica la padroneggia tutti i giorni.

Share it with your network
Contattaci! Per informazioni riguardo ai servizi offerti o per richiedere un preventivo.
Contattaci!
Mérieux NutriSciences Corporation ©2022