1. Home
  2. Blog
  3. Micotossine emergenti e cambiamento climatico
Micotossine emergenti e cambiamento climatico
Gennaio 23 2023

Micotossine emergenti e cambiamento climatico

Food

Le micotossine sono sostanze tossiche prodotte da alcuni tipi di funghi e sono presenti in molti alimenti e mangimi.

Le micotossine emergenti sono micotossine di cui si sta scoprendo l’esistenza o che sono state recentemente identificate e rilevate in alimenti o mangimi e sono fonte di preoccupazione per la sicurezza alimentare perché, non essendo ancora state completamente studiate, possono essere difficili da rilevare e da gestire lungo la catena agroalimentare. Si possono considerare micotossine emergenti anche quelle tossine non generalmente presenti in alcune aree geografiche ma che a causa di cambiamenti climatici e globalizzazione, si sono iniziate a diffondere e sviluppare anche in aree in cui non erano presenti.

Le micotossine possono causare danni alla salute umana e animale, in particolare se consumate in quantità elevate o per lunghi periodi. Proprio per questo rimangono sotto il mirino delle autorità per la sicurezza alimentare come l’EFSA, che continua a studiare e valutare il rischio di esposizione dell’uomo e degli animali a tali contaminanti e raccoglie dati di occorrenza e livelli anche per micotossine emergenti tenute sotto osservazione. 

Si trovano tipicamente in alimenti come cereali, frutta secca, noci e spezie. Le aflatossine, l’ocratossina A (OTA) e le tossine del genere Fusarium (come il deossinivalenolo, DON) sono quelle che rappresentano il maggior problema di sicurezza alimentare. Tra le micotossine emergenti vengono citate spesso la beauvericina (CEA), le enniantine (ENN), le tossine dell’Alternaria. Senza considerare anche l’attenzione dell’effetto cumulativo quindi l’esposizione a diverse tossine e le micotossine modificate.

Tossine emergenti e cambiamento climatico

Una delle prime cause dell’emergere di nuove micotossine è sicuramente il cambiamento climatico che favorisce la crescita di alcune specie fungine.

Il cambiamento climatico influenza diversi fattori che possono aumentare il rischio di contaminazione da micotossine: l’aumento della temperatura, l’aumento delle precipitazioni, quindi dell’umidità, o siccità in altre aree geografiche. Queste variazioni possono favorire la crescita e lo sviluppo di specie fungine e la formazione di tossine.

Il cambiamento climatico inoltre può anche alterare il ciclo di crescita delle colture e la resistenza alle malattie fungine, rendendole più vulnerabili.

Università di Bath: sviluppo di micotossine Fusarium nel grano europeo e cambiamento climatico

Secondo lo studio dell’Università di Bath, il grano europeo è sempre più soggetto a contaminazioni da parte di micotossine nocive che possono risultare anche pericolose per gli animali e per l’uomo.

Lo studio si è basato sui dati raccolti dagli Stati Membri negli ultimi 10 anni ed è risultato che le micotossine Fusarium fossero presenti in tutti i Paesi. In particolare, circa il 50% del grano destinato ad alimentazione umana conteneva deossinivalenolo (DON), per il quale il Regolamento (CE) 1881/2006 fissa già i livelli massimi, che potrebbero essere sottoposti a revisione come per le tossine T2 e HT-2. Dal medesimo studio, il 25% del grano positivo al DON presentava anche altre tossine Fusarium, causando quindi degli effetti cumulativi e una sottostima dei livelli di esposizione dei consumatori.

Come affrontare il problema delle micotossine emergenti?

  • Efficaci strategie di prevenzione e controllo
  • Pratiche agricole sostenibili
  • Corretta conservazione e manipolazione
  • Monitoraggio dei livelli di micotossine negli alimenti
  • Sviluppo di metodi analitici sempre più sensibili per rilevare un sempre più elevato numero di analiti

Le soluzioni analitiche di Mérieux NutriSciences

L’analisi delle micotossine e micotossine emergenti è fondamentale per garantire la sicurezza alimentare e la qualità degli alimenti e dei mangimi. Mérieux NutriSciences offre diverse soluzioni analitiche per rilevare le micotossine e i laboratori sono dotati delle tecnologie più avanzate e di esperti altamente qualificati per garantire risultati accurati e affidabili.

Mérieux NutriSciences è inoltre in grado di fornire supporto nella definizione e nella gestione delle micotossine emergenti, dando informazioni su come prevenire la presenza di micotossine e su come gestire eventuali problemi legati alle micotossine emergenti, anche grazie all’aggiornamento e monitoraggio costante di allerte alimentari a livello globale, attraverso strumenti digitali (Safety HUD).

Le micotossine rappresentano una sfida per la sicurezza alimentare, per questo l’analisi è fondamentale per garantire la sicurezza degli alimenti e dei mangimi e Mérieux NutriSciences è pronta a fornire le analisi e il supporto necessari per affrontare tale sfida.

Fonti:

Bebber D.P. et al., Emerging health threat and cost of Fusarium mycotoxins in European wheat, 2022, Nature food
Misiou O., Koutsoumanis K., Climate change and its implications for food safety and spoilage, 2021, Trends in Food Science & Technology
Ahmad S.F. et al., Chapter Emerging Food Toxins and Contaminants, 2022, Handbook of Plant and Animal Toxins in Food
EFSA, Climate change as a driver of emerging risks for food and feed safety, plant, animal health and nutritional quality, 2020

Share it with your network
Contattaci! Per informazioni riguardo ai servizi offerti o per richiedere un preventivo.
Contattaci!
Mérieux NutriSciences Corporation ©2023