I test di tossicità in vitro sono uno strumento importante per la valutazione della sicurezza e della tollerabilità cutanea di un prodotto cosmetico.

Mérieux NutriSciences - Sicurezza cosmetici - Test in vitro

 

Poiché il divieto totale di eseguire test sugli animali è entrato in vigore a marzo 2013, negli ultimi anni sono stati sviluppati numerosi test di sensibilizzazione cutanea in vitro proposti come valida alternativa per la valutazione di ingredienti e prodotti cosmetici.

La combinazione di diversi test in vitro nell’ambito di una Strategia di Testing Integrata (ITS) per la valutazione della sicurezza permette di offrire maggiore predittività all’approccio analitico ed è una solida base per la valutazione della sicurezza.

Grazie ad una comprovata esperienza e seguendo le Buone Pratiche di Laboratorio (BPL), offriamo una vasta gamma di saggi in vitro validati utilizzando modelli cellulari e tessuti umani ricostruiti in 3D per la valutazione di:

Mérieux NutriSciences - Table in vitro safety 1
Mérieux NutriSciences - Table in vitro safety 2
Mérieux NutriSciences - Table in vitro safety 3
Mérieux NutriSciences - Table in vitro safety 4

 

A partire dal 2004 la Comunità Europea si è impegnata a proibire la sperimentazione sugli animali a fini cosmetici e la Direttiva Cosmetica stabilisce nello specifico:

  • Divieto di test - divieto di testare prodotti cosmetici finiti e ingredienti cosmetici sugli animali;
  • Divieto di commercializzazione - divieto di commercializzare prodotti e ingredienti cosmetici finiti nell'UE che sono stati testati sugli animali.

Le stesse disposizioni sono contenute nel regolamento che ha sostituito la direttiva sui cosmetici a partire dall'11 luglio 2013.

Il divieto di test sui prodotti cosmetici finiti si applica a partire dal'11 settembre 2004; il divieto di test sugli ingredienti o la combinazione di ingredienti si applica dall'11 marzo 2009.

Il divieto di commercializzazione si applica dall'11 marzo 2009 per gli effetti sulla salute umana ad eccezione della tossicità a dosi ripetute, della tossicità riproduttiva e della tossicocinetica. Per questi effetti specifici sulla salute, il divieto di commercializzazione si applica dall'11 marzo 2013, indipendentemente dalla disponibilità di test alternativi non eseguibili sugli animali.

Potrebbero interessarti anche: