I NIAS sono le “sostanze non intenzionalmente aggiunte”, ossia non additivi costituenti o con ruoli funzionali, ma sostanze derivate da processi di degradazione, da impurità, prodotti di reazione o altri contaminanti.

Alla ricerca di packaging dalla resa sempre maggiore e che si distinguano sul mercato, i designer inventano forme nuove e propongono di utilizzare materiali innovativi: ciò porta inevitabilmente i produttori ad affrontare l’argomento NIAS (Non Intentionally Added Substances) e i tanti nuovi additivi rendono l’identificazione una sfida analitica continua.

Mérieux NutriSciences - Analisi NIAS

Il Regolamento (CE) 1935/2004 stabilisce che, in condizioni normali o prevedibili di utilizzo, i materiali a contatto con gli alimenti:

  • non devono costituire un pericolo per la salute umana;
  • non devono modificare gli alimenti che contengono inaccettabilmente;
  • non devono deteriorare le caratteristiche organolettiche degli alimenti.

Nel rispetto di tale Regolamento, è necessario monitorare le sostanze costituenti il packaging che potrebbero migrare nei cibi, compromettendone quindi la qualità e la sicurezza; si rende pertanto necessaria l’analisi dei NIAS nel packaging.

Il concetto è introdotto dal Regolamento (UE) nr. 10/2011 sugli imballaggi plastici a contatto con gli alimenti: devono essere considerate le sostanze non intenzionalmente aggiunte che rivestono notevole importanza per la valutazione del rischio. L’EFSA ha sottolineato la necessità di aggiornare le Linee guida sulla valutazione del rischio nei materiali a contatto con gli alimenti per porre particolare attenzione ai NIAS, non solo alle sostanze intenzionalmente aggiunte. Le prime Linee guida a livello europeo sono quelle di ILSI Europe.

Grazie a quattro opzioni, Mérieux NutriSciences affronta il tema delle analisi dei NIAS attraverso approcci targeted (analisi mirate su singole sostanze) e non-targeted (analisi di tutti i potenziali migranti) per rispondere alla necessità di determinazione di tutti i diversi tipi di sostanze: metalli, volatili, semi-volatili e non volatili. Il piano analitico è personalizzato in base al materiale considerato.

Oltre al collaudato approccio in gascromatografia, Mérieux NutriSciences esegue l’analisi delle sostanze non volatili tramite Cromatografia liquida con rivelatore di massa ad alta risoluzione, UHPLC ESI-MS/HRMS (Q-Orbitrap).

Si effettua un’analisi quantitativa targeted -la migrazione specifica dei più tipici contaminanti del packaging (circa 70 molecole)- e a seguire un’analisi semiquantitativa targeted per altre 1500 sostanze (tramite standard interni e confronto con libreria dello strumento); infine un’analisi non-targeted semiquantitativa delle molecole non identificate negli step precedenti.

Il vantaggio di questa tecnologia è l’accuratezza, la grande risoluzione e la libreria implementabile ad ogni nuova identificazione.

L’approccio proposto da Mérieux NutriSciences prevede il risk assessment del materiale a contatto con gli alimenti grazie allo screening chimico e ai bioassay.

Mérieux NutriSciences - Analisi NIAS schema

 

I test per verificare il potenziale come perturbatore endocrino di NIAS sono complementari all’approccio chimico per valutare in modo più completo la sicurezza dei materiali a contatto con gli alimenti.

Potrebbero interessarti anche: