microbiotia.jpg

Microbiota Biofortis - Piattaforma NGS 

Negli ultimi anni, uno dei più rivoluzionari passi avanti nell’area delle scienze della vita è stato la consapevolezza che l’uomo vive in modo simbiotico con diverse comunità microbiche. Vi sono numerosi documenti che attestano che queste comunità giocano un ruolo centrale in molte patologie dell’uomo e, maggiormente, nella salute.

Per rispondere alla crescente domanda di studio dei meccanismi di interazione tra la flora batterica e l’ambiente e in merito al modo in cui la microflora influisce sulle funzioni biologiche, Biofortis dispone di un servizio completo nel monitoraggio del microbiota in diverse aree: intestino, cute e salute orale.

microbiotia_-_platform.jpg

La piattaforma Biofortis sul microbiota comprende:

  • Reclutamento dei volontari
  • Preparazione e conservazione dei campioni (biobanking)
  • Microbiologia
  • Metagenomica target e WGS
  • Tipizzazione del ceppo
  • Quantificazione batterica
  • Valutazione di farmaci, probiotici, prebiotici, simbiotici, nutraceutici, effetti alimentari, …
  •  Biostatistica e metodologia

Gli scienziati responsabili di questa piattaforma sono sempre coinvolti nel progetto di collaborazione tra pubblico e privato e nei programmi di ricerca transnazionali.

L’aumento dell’incidenza di malattie metaboliche croniche infiammatorie e il modo in cui dieta, probiotici e integratori alimentari influiscono sulla salute desta grande preoccupazione. In parallelo, è altresì necessario chiarire la questione della “nutrizione personalizzata”, correlata alla variabilità della risposta a una certa dieta o trattamento. Oltre alle caratteristiche genetiche, un importante ospite determinante per salute umana è il microbioma intestinale.

Lo squilibrio del microbiota ha gravi conseguenze sull’assunzione calorica dalla dieta (obesità), sui processi infiammatori e sulla funzione immunitaria dell’ospite. Questo è il motivo per cui considerare le caratteristiche della flora intestinale aiuta a definire il suo impatto e le interazioni con l’ospite, un prodotto, una terapia, una malattia e identificare la nutrizione personalizzata.

Con più di un migliaio di articoli scientifici pubblicati ogni anno in tutto il mondo e la proliferazione di progetti sul microbioma umano, lo studio della flora intestinale è uno degli ambiti più promettenti in materia di ricerca sulla salute di questo secolo, soprattutto grazie al miglioramento tecnologico degli strumenti.

La cute gode della perenne protezione dei microrganismi che la difendono dai patogeni e contribuiscono alla sua integrità: tale ecosistema si chiama microbiota della cute (flora).

Le modifiche dell’equilibrio della flora cutanea possono influire gravemente sulla salute e comportare disturbi (disidratazione, pelle grassa, invecchiamento...) o malattie dermatologiche (dermatiti, acne...).

Allo stesso modo, lo squilibrio del microbiota cutaneo può causare disturbi cutanei (dermatiti, acne...). Sono ora disponibili i prodotti di nuova generazione per rispettare e/o migliorare la protezione naturale, cioè il microbiota, messa a dura prova da stile di vita (alimentazione, ambiente), farmaci ed esposizione quotidiana del corpo a fattori di stress (inquinamento, raggi UV, fumo, cosmetici...).

Schema

  • Elaborazione della sequenza
  • Controllo di qualità delle letture
  • Attribuzioni tassonomiche
  • Clustering
  • Impatto della nutrizione specifica sul microbiota intestinale
  • Test preclinici di trattamento alternativo alla terapia antibiotica
  • Effetto della chemioterapia sul modello PDX

Per le numerose similitudini in termini di genetica e fisiologia tra l’animale e l’uomo, i modelli animali (in particolare quello murino) sono ampiamente utilizzati nella ricerca sul microbioma.

In questi ultimi anni, a Biofortis è stato richiesto di eseguire diversi studi sugli animali per valutare il ruolo e il funzionamento del microbiota intestinale e la sua associazione con le malattie.

 

In qualità di partner iniziale del consorzio, Biofortis Mérieux NutriSciences porta la propria esperienza nella gestione degli studi clinici e le conoscenze scientifiche nel campo della ricerca sul microbiota.

Il primo obiettivo è coordinare lo studio clinico a partire da sette centri clinici francesi, per il reclutamento di pazienti che presentano vari tipi di tumore: seno, ovaio, fegato e prostata. Una bio-banca di feci e sangue e le informazioni mediche del paziente sarà quindi istituita, caratterizzata clinicamente e standardizzata per il fornitore di campioni biologici. Il secondo obiettivo  è esplorare il rapporto tra la flora intestinale e il cancro e identificare l’impatto del trattamento farmacologico sul microbiota da pazienti e modelli PDX. Questo studio longitudinale sul microbiota è realizzato prima e dopo la chemioterapia. L’obiettivo principale è individuare i “biomarcatori del microbiota” per la ricerca sul cancro.

Questo progetto contribuirà a comprendere meglio il microbiota nell’esordio del tumore, il suo sviluppo e la risposta a diversi agenti chemioterapici, nonché per valutare l’efficacia del trattamento farmacologico. Tutto ciò dovrebbe contribuire a sviluppare l’approccio terapeutico per limitare gli effetti collaterali della chemioterapia.

I servizi di Biofortis sono forniti dalla nostra sede in Francia. Vi chiediamo di inviare le vostre richieste in inglese. Grazie!